Clicca per scoprire le promozioni

libertà x bloog 2 webp

Ispirazione Montessori: tra Educazione alla Libertà e Design di prodotto

Il Metodo Montessori è praticato in oltre 60.000 scuole in tutto il mondo e un numero sempre maggiore di genitori si attrezzano per applicarlo anche mura le mura di casa. Cosa c’è di speciale in questo approccio educativo e perchè lo abbiamo scelto come fonte della nostra ispirazione?

Agli inizi del 1900 fu una donna italiana, Maria Montessori, a porre le basi per una Pedagogia innovativa e oggi quanto mai attuale. A noi piace definirla una Educazione alla Libertà, perchè è fondata sul rispetto per il bambino, della sua identità unica e del suo personale ritmo di crescita: fisica, psicologica e sociale.

Maria Montessori ci insegna che ogni bambino dà il meglio di sè ed apprende più facilmente quando percepisce armonia tra sè e ciò che lo circonda: quando non viene obbligato o forzato, ma stimolato con gentilezza ad imparare, secondo la sua indole e nella misura delle sue capacità. In tal modo il bambino impara ad agire correttamente non per imposizione, ma per scelta maturata nella sua esperienza e quando sarà grande, avrà modo di esercitare la sua libertà in modo responsabile.

Al contrario, quando i bambini crescono sommersi di regole di cui non riconoscono il significato, o vengono obbligati a fare cose controvoglia, non appena ne hanno modo, trasgrediscono acriticamente, senza curarsi delle conseguenze…scambiando questo per “libertà”. E difficilmente da adulti riusciranno a liberarsi davvero.

Il senso della libertà è una dimensione che si costruisce dentro di noi fin da piccoli ed in questo percorso i nostri genitori, come i nostri insegnanti e in generale tutte le figure adulte che troviamo sulla nostra strada, possono darci una grossa mano…oppure crearci tanti ostacoli.

Secondo Montessori ci sono 2 cose che un adulto non dovrebbe mai: 

– trasferire su un bambino le proprie aspettative, inducendolo a fare qualcosa di contrario alla sua natura o forzarlo in qualcosa di troppo difficile per lui. Così facendo, infatti, gli creerà solo frustrazione: un’emozione negativa che il bambino interiorizzerà, a spese della propria autostima e del piacere di fare ed imparare per il semplice gusto di farlo, che nei bambini è connaturato. 

– sostituirci a un bambino in ciò che è in grado di fare da soli. Anche in questo caso, ne va infatti della sua opportunità di imparare, di rendersi autonomo e di rafforzare la sua percezione di sè (autostima).

Quindi noi adulti...cosa dobbiamo fare?

Il nostro (importantissimo) ruolo di adulti, è quello di stare accanto al bambino senza occupare il suo spazio, ovviamente preoccupandoci della sua sicurezza, ma con discrezione, e dandogli esempio ed incoraggiamento, orientandolo nel rispetto delle regole per una sana convivenza ed aiutandolo a conquistare sempre maggiori spazi di autonomia.

La parola chiave per ogni genitore che voglia intraprendere la via montessoriana all’educazione è: rispetto. Rispetto dell’unicità del nostro bambino, dei suoi ritmi e delle sue emozioni, dei suoi gusti e del suo particolarissimo modo di vedere il mondo. Se come genitori ci rendiamo capaci di metterci in osservazione del nostro bambino senza la presunzione di sapere già tutto di lui, il nostro piccolo crescerà più indipendente e responsabile, determinato e sicuro di sè. 

Non solo, ma per noi genitori si aprirà un mondo meraviglioso, in cui la nostra esperienza di mamma o papà verrà infinitamente arricchita da ciò che possiamo imparare dal nostro piccolo

In NewFairy crediamo nella potenza di questo approccio educativo, non solo per gli effetti benefici che ha sulla crescita dei bambini, ma anche sui genitori che scelgono di applicarlo.

Il Montessori infatti non è un insieme di regole o di esercizi da applicare nel lavoro educativo con i bambini: è un vero e proprio un approccio alla vita basato sulla libertà (propria ed altrui). 

Vivere Montessori richiede energia, tanta pazienza, un po’ di organizzazione e la disponibilità a mettersi sempre in gioco, perchè di crescere non si finisce mai, nemmeno a 90 anni. Con il Metodo Montessori, infatti, grandi e bambini crescono assieme

Una più diffusa conoscenza e una maggiore consapevolezza su questi temi, aiuterebbe molti genitori non solo a crescere meglio i propri figli, ma a vivere loro stessi più felici e realizzati.

Il valore del contesto: la cura dello spazio

Nell’insegnamento di Maria Montessori, una particolare importanza è giocata dall’ambiente in cui i bambini crescono.  Per i bambini tutto è fonte di apprendimento e di ispirazione: lo spazio li accoglie e gli oggetti che trovano li stimolano nei modi più vari. 

Specie nei primissimi anni di vita, la crescita corporea, intellettuale ed emotiva dei bambini è fortemente legata alla loro interazione con lo spazio, che possono percepire come risorsa o come ostacolo, limite o stimolo, mentre la retroazione che riceveranno nell’interagire con esso, che sia di gratificazione o di frustrazione lascerà per sempre un segno sulla loro autostima e sulla loro attitudine verso il mondo.  

Per questo, secondo Maria Montessori, è importante che il contesto in cui vivono abbia alcune caratteristiche “a misura di bambino”:

  • spazi predisposti in proporzione ai bambini e ai loro bisogni reali,
  • sicurezza e accessibilità degli arredi,
  • bellezza e armonia,
  • pulizia e ordine.
Pensiamo alle nostre case, alle stanze dei nostri figli: sono così? Sono progettate, arredate ed allestite per essere vissute così ogni giorno? Gli oggetti che vi si trovano, sono funzionali ad accompagnare il nostro bambino nella sua crescita…e la nostra famiglia con lui? 

Spesso, complice la società di oggi con i suoi ritmi frenetici, in famiglia ci si trova ad inseguire altre priorità. 

Educazione alla libertà e Design di prodotto

Ispirarci al Montessori nello sviluppo dei nostri prodotti, significa tenere conto di tutto questo e tradurlo in oggetti progettati per aiutare le famiglie a crescere i bambini in questo orizzonte, nella vita di ogni giorno, nel cuore della propria casa.

Per il Topponcinoabbiamo scelto di restare scrupolosamente fedeli alle indicazioni date da Maria Montessori in persona per confezionare quello che lei chiamava il “cuscino di sicurezza per il neonato“. Si tratta di un accessorio semplicissimo ma infinitamente utile per aumentare la sicurezza dei più piccini in ogni situazione, facendoli sentire sempre a loro agio, liberi di muoversi e stimolati ad esplorare il mondo. 

Non solo: il Topponcino aiuta tutti i componenti della famiglia ad interagire con il neonato con più serenità, senza l’ansia che possa farsi male se tenuto in braccio in modo in appropriato: in questo modo le relazioni ne beneficiano fin dai primissimi giorni. 

Come spesso accade, le cose semplici sono difficili da realizzare davvero bene: nel caso del Topponcino ci sono voluti mesi per arrivare a un prodotto ottimale. La nostra ricerca si è concentrata sulla scelta di materiali performanti, che consentono una flessibilità ottimale e l’adattabilità del Topponcino alle situazioni quotidiane dei bambini di oggi.   

Zip&Dream invece è nato dalla mia personale esperienza di “mamma disperata” ed è il risultato di due anni di progettazione. Durante questi due anni abbiamo lavorato insieme, bambini e genitori, per mettere a punto un sistema letto che davvero potesse rispondere ai bisogni specifici degli uni e degli altri. Camilla e Cecilia sono state in prima linea come progettiste e naturalmente sono state le prime tester. 

Ma Zip&Dream si è evoluto moltissimo nel confronto con i nostri primi Clienti: i loro feedback sono stati una preziosa risorsa per migliorare il prodotto, semplificarlo e renderlo ciò che è oggi. I progressi più importanti li abbiamo raggiunti lavorando con i genitori di bambini e ragazzi con esigenze speciali: i più esigenti e spesso anche i più consapevoli di quanto un piccolo dettaglio possa fare la differenza.   

Il risultato è Zip&Dream: un sistema letto davvero a misura di bambino perchè lo aiuta a dormire serenamente, potendosi muovere in libertà sotto le lenzuola, ma senza scoprirsi nel sonno e senza svegliarsi continuamente…per la felicità anche di mamma e papà. 

Essendo 100% naturale, Zip&Dream previene allergie o irritazioni della pelle ed evita ogni rischio di caduta dal letto o di soffocamento, nel caso in cui agitandosi nel letto il piccolo finisca sotto le lenzuola. 

E poi si riordina in un nano secondo e senza fatica. Il che aiuta ad insegnare ai bambini la cura di sè e il rispetto degli spazi condivisi. Con Zip&Dream anche i più piccini a rifarsi il letto, dopo averlo arieggiato, in completa autonomia, senza sottoporsi a fatiche esagerate e frustranti: basta aprire e chiudere una zip! Così facendo i bambini aiutano anche i loro genitori: se ne sentono fieri e percepiscono di avere un ruolo importante nella vita della casa.

Il risultato è stato talmente entusiasmante, che abbiamo cominciato a ricevere richieste di Zip&Dream anche per adulti, perchè a tutti piace vedere la propria stanza ordinata, ma non tutti oggi possono cavarsela con una sbattuta al piumino per rifare il letto (ne sa qualcosa chi in casa ha letti a castello, a cassettone, a scomparsa…o chi, in  perfetta coerenza con l’enfasi data dal Montessori al rapporto con la natura, ama trascorrere le vacanze in Camper o in roulotte). D’altro canto, l’adulto che comincia la sua giornata dopo una notte di buon sonno, con la certezza di poter avere tutti i letti di casa in ordine prima di uscire, ne trae un sano benessere che riverserà su tutta la famiglia.      

Ecco due esempi di prodotti creati per aiutarci a praticare il Montessori dando qualità a piccoli gesti quotidiani: semplificando la vita in casa, educando tutti i componenti della famiglia alla responsabilità, migliorando la qualità delle relazioni e regalandoci più tempo di qualità da trascorrere insieme. 

Ci fermiamo qui? Certo che no! Abbiamo già un paio di nuovi progetti in cantiere. Seguiteci e…partecipate!

Share this post

Ada di Zipandream

Ada di Zipandream

Risposta entro un' ora

I will be back soon

Ada di Zipandream
Ciao 👋 Grazie per il tuo interesse per noi.
Prima di iniziare, posso sapere il tuo nome?
Inizia una chat con:
chat Serve Aiuto ?